Al momento stai visualizzando Abbronzatura in montagna e alimentazione per una tintarella perfetta!
Foto di Marina Vercillo

Abbronzatura in montagna e alimentazione per una tintarella perfetta!

Foto di Marina Vercillo
Foto di Marina Vercillo

Con l’arrivo della bella stagione, non è solo il mare ad essere il luogo in cui, con gli opportuni accorgimenti, poter usufruire dei benefici del sole ed attivare la melanina …abbronzandosi. Ciò avviene da sempre, ed anche più in fretta, in montagna.

  • Come prendere il sole in montagna?

In montagna, ci troviamo in una quota molto più’ alta rispetto al livello del mare; per questo motivo la quantità di raggi UV che ci raggiunge è maggiore, in quanto la pressione atmosferica che filtra i raggi ultravioletti è minore. Pertanto, è essenziale l’applicazione di una crema solare protettiva, ad alto SPF (il più consono alla propria carnagione) e rinnovarla più volte. Sarebbe anche ideale, spalmare uno strato di crema idratante o doposole, che agisca durante la notte e che rigeneri la cute. Sarà, inoltre, essenziale integrare una corretta idratazione tramite un buon apporto di acqua giornaliero (circa 2 litri) e una corretta alimentazione. L’esposizione al sole deve essere fatta in modo graduale e protetti dai filtri solari

  • Quali sono i benefici del sole?

A livello della cute, il sole attiva la produzione di vitamina D, utile a rendere più forti ossa e denti (poiché favorisce l’assorbimento di calcio). E’ molto efficace per il buon effetto antidepressivo e nella regolazione del sonno.

  • Quali sono i cibi in grado di favorire una buona tintarella?

Alcuni alimenti, oltre a favorire l’abbronzatura attivando la melanina, per il loro contenuto cospicuo di vitamina A e caroteni, idratano l’organismo reintroducendo i Sali minerali persi con la sudorazione e proteggono dalle alte temperature estive, combattono i radicali liberi che derivano dall’esposizione al sole.Questi alimenti sono, in particolare, quelli di colore giallo-arancio-rosso come carote, albicocche, radicchio, meloni gialli, anguria, peperoni, pesche, fragole, ciliegie, pomodori, ma anche cicoria e lattuga, in quanto contengono più di 200 mg di vitamina A/100g.

piatto
Verdure colorate al forno

Ricetta perfetta per la tintarella: Verdure colorate al forno (circa 92 Kcal/100g; 58g carboidrati,10g di proteine, 12g di lipidi)*

  • Lavare 200 g di patate,200 g di carote, 2 peperoni (gialli e rossi),1 cipolla rossa, 100 g di pomodori pachino, 100g di radicchio.
  • Pelare carote e patate e tagliarle in cubetti, sbollentarli in acqua bollente per 5 minuti e scolarle.
  • Tagliare i peperoni, la cipolla, i pomodorini ed il radicchio.
  • Condire il tutto con olio extravergine di oliva, aglio, pangrattatto, sale, pepe nero, curcuma, erbe aromatiche miste e mescolare.
  • Adagiare tutto in una pirofila e infornare a 220° per 50 minuti circa, mescolando di tanto in tanto.

Oltre ad essere un ottimo contorno, può essere un ottimo condimento per bruschette estive, piadine o pasta sfoglia.

*valori riferiti alla somma degli ingredienti

Giusi Moliterni, Dott.ssa in Scienze della Nutrizione 1

Per info, curiosità o altre ricette scrivere a: giusi-m@hotmail.it

Lascia un commento